Chiusura
Vedi tutti
Loading...

Tante salite e pendenze arcigne nella tappa della Valpolicella

05/06/2024

Altimetria alla mano, è probabilmente la tappa regina del Giro Next Gen 2024. La Borgo Virgilio – Fosse di 160 km, infatti, presenta 4 GPM e l’arrivo in salita, per un totale di 3200 metri di dislivello. Chi vorrà vincere la corsa dovrà per forza di cose muoversi qui, perché poi potrebbe essere troppo tardi per ribaltare una situazione di classifica deficitaria.

Dopo 55 km pianeggianti, la prima salita porterà i corridori a Fane da Negrar di Valpolicella (circa 10 km passando per Prun), ma le pendenze cominceranno a farsi più cattive nell’asperità seguente, che va verso Righi. Sono 4 km all’8,2% che sicuramente rimarranno nelle gambe ai corridori. Dopo il traguardo di Marano di Valpolicella si tornerà quindi a salire verso Cavalo (8,3 km al 5,6%), con scollinamento previsto a 43 km dall’arrivo. Sarà però la salita finale di Fosse a decidere la tappa: 9 km all’8,5%, destinati a fare grandi differenze tra gli uomini di classifica.

La Valpolicella è caratterizzata da un paesaggio collinare con valli strette e pendii coltivati principalmente a vigneti e uliveti, ed è famosa in tutto il mondo per i suoi vini pregiati, tra cui il celebre Amarone, ma anche il Valpolicella Classico, il Ripasso (che subisce una seconda fermentazione sulle vinacce dell’Amarone) e il Recioto della Valpolicella, un vino dolce da dessert.

Sia per Borgo Virgilio, comune del mantovano attraversato dal fiume Mincio e dal fiume Po, che per Fosse si tratta di una prima volta assoluta nel grande ciclismo. La zona della Valpolicella, però, è nota agli appassionati per il GP Palio del Recioto, una delle classiche internazionali U23 più prestigiose d’Europa, che ha sede a Negrar.

Seguici
sui social
# GiroNextGen
top sponsor
official partners
institutional partners
official suppliers